mercoledì 27 settembre 2017


Prossimamente

COMUNICARE per Capire,    Conoscere... CRESCERE



Gli studi e le tecniche della Programmazione Neuro-Linguistica (PNL),  per migliorare il rapporto con se stessi e con gli altri.

Workshop in cinque giornate per attivare le proprie potenzialità ed aggiungere qualità alla vita, 
personale e professionale.

            
    

I – COMUNICARE ore 15.00-20.00
Costruire un rapporto e saperlo gestire





PROGRAMMA

1. La creazione del Rapport
L’arte di stabilire una comunicazione immediata con chi ti interessa e migliorare i rapporti con chi già conosci. La soluzione dei conflitti.

2. La Calibrazione
Osservare l’altro per sapere cosa ti sta comunicando, consapevolmente ed inconsapevolmente.

3. La Congruenza
Per aumentare la tua autorevolezza e per valutare l’affidabilità dei tuoi interlocutori, nella professione e nella vita privata


ESERCITAZIONI

ü  Il RAPPORT: le tecniche di rispecchiamento e sincronizzazione, per una sintonia immediata con l’interlocutore

ü  CALIBRAZIONE: per imparare a riconoscere lo stato d’animo dell’interlocutore e per verificare l’esito della propria comunicazione.

ü  Riconoscere la CONGRUENZA



II – CAPIRE  ore 15.00-20.00
La mente e le sue potenzialità




PROGRAMMA

1. La percezione della realtà esterna
La mappa e il territorio: come la mente si racconta la realtà. Il potere dei cinque sensi al servizio del benessere e per espandere le risorse. Un’ àncora di salvezza al proprio servizio.

2. Interpretare il linguaggio dei 5 sensi
Gli organi di senso e loro influenza sul comportamento. Conoscere le percezioni dell’altro per entrare in sintonia. Il significato dei movimenti oculari spontanei.

ESERCITAZIONI
ü  ACUTEZZA SENSORIALE: Le potenzialità dei 5 sensi per stare bene.

ü  L’ANCORAGGIO: per suscitare le risorse giuste al momento giusto.

ü  Riconoscere il significato dei movimenti oculari spontanei.



III – PENSARE POSITIVO ore 15.00-20.00
Il linguaggio per capirsi e il pensiero costruttivo




PROGRAMMA

1. Il pensiero ed il linguaggio
Il potere del linguaggio. La struttura superficiale e la struttura profonda.

2. Il Metamodello linguistico
Dal parlare per parlare al parlare per capirsi. Il metamodello: struttura di precisione per un linguaggio chiaro. Le Generalizzazioni, le Cancellazioni, le Distorsioni.

3. Formulazione degli obiettivi
Una strategia  per aumentare le possibilità di realizzare un progetto.


ESERCITAZIONI

ü  La correzione delle violazioni al METAMODELLO LINGUISTICO
ü  Devo o …. voglio?
ü  Il pensiero positivo per realizzare i propri obiettivi.



IV – CONOSCERE ore 15.00-20.00 
 Usare il cervello per stare bene




PROGRAMMA

1. Il Reframing
Come imparare a vedere il bicchiere sempre “mezzo pieno”.

2. Le posizioni percettive
Imparare a vedere la realtà da diversi punti di vista per trovare le risorse utili al superamento di un ostacolo. Saper cogliere le esigenze dell’altro. L’autoprotezione nelle situazioni stressanti.

3. Il Metaprogramma
Una griglia di riconoscimento ed interpretazione dei comportamenti che ti permette di conoscere le strategie di decisione degli altri, ma anche le tue!


ESERCITAZIONI

ü  RISTRUTTURAZIONE: Instaurare “cornici” positive per espandere le nostre risorse.
ü  Punti di vista diversi per nuove soluzioni.
ü  Conoscere e riconoscere i Metaprogrammi.



V - CRESCERE in CONSAPEVOLEZZA 
Giornata intera ore 10-13.30/15-18.30

Gli strumenti per capire le identità e le affinità. Consapevolezza nelle scelte fondamentali.




PROGRAMMA

1. Le credenze
Diventa vero quello che si crede vero.  Le credenze e la loro influenza sul comportamento.

2. I valori
Passione e motivazione nella vita. Per conoscere profondamente te stesso e gli altri. I valori e la loro influenza sul comportamento.

3 La ricerca della identità
L’essenza di una persona. L’identità e il senso della propria vita.


ESERCITAZIONI

ü  Sperimentare il potere delle convinzioni.
ü  Divenire consapevoli della propria gerarchia dei valori e riconoscerla negli altri.
ü  Scoprire l'IDENTITÀ, l’essenza di una persona.




  • La presentazione teorica degli argomenti è accompagnata da esercitazioni pratiche in piccoli gruppi.  
  • Un'esperienza coinvolgente e stimolante che produce risultati immediati. Nuovi comportamenti e nuove strategie per raggiungere i traguardi desiderati.
  • Per ciascuna giornata verranno rilasciate specifiche dispense.



Date in via di definizione

Sede a Casal Palocco, Roma.


 Informazioni e iscrizioni 
cell. 328/8997019 §  E-mail: claudio.borzi@libero.it

Costo per le totali 27 ore: 320 euro + IVA








 Facebook: Comunicare per Crescere

venerdì 1 settembre 2017

Felice-Mente  

DOMENICA 24 SETTEMBRE a OSTIA
                                               ore 17:00-17:30

Il Pensiero Positivo con la Programmazione Neuro-Linguistica (PNL)  
Conferenza-Stage esperienziale






Il 23 e il 24 Settembre 2017, l’Associazione Spazi all’Arte proporrà la II Edizione dFelice-Mente, una rassegna di discipline e trattamenti dedicati al Benessere fisico e mentale.

Presso la Piazza delle Sculture e i locali del 
Centro AIM all’interno del 
Centro Polifunzionale Ex Depò di Ostia 
 Corso Duca di Genova 22.

lunedì 3 luglio 2017


A volte il bisogno di etichettare le persone sembra nascere più che altro dalla necessità di fronte alla complessità umana di creare categorie rassicuranti in cui incasellare le personalità....un po' come quando si inserisce la valigia nella "gabbia" per misurare i bagagli delle compagnie aeree low cost.
Ma ciascuno è unico e irripetibile e la sfida è cercare quella unicità e dotarla di ali per poter volare.


mercoledì 21 giugno 2017

COACHING: cos’è?
E’ uno strumento efficace per stabilire e raggiungere in tempi contenuti obiettivi importanti nel campo personale e/o professionale. Ci si affida a un coach per scoprire e valorizzare potenzialità inespresse e spesso inconsapevoli, accrescere la propria motivazione, migliorare l’autostima, i rapporti con gli altri etc.
Quando e a chi è utile il COACHING?
Un percorso di crescita, stimolante ed efficace indicato per tutti, nelle diverse fasce di età: è sempre possibile migliorare e aggiungere qualità alla propria vita. Particolarmente “urgente” qualora ci si trovi in un momento di impasse, in cui ci si sente bloccati e non si riesce ad operare una scelta e quando si stia cedendo alla sfiducia rispetto a un obiettivo importante.
Perché il COACHING PNL?
In tanti anni di pratica la Programmazione Neuro-Linguistica (PNL) ha messo a disposizione strumenti sempre più precisi ed efficaci che permettono al coach di accompagnare il cliente verso il futuro desiderato con semplicità e naturalezza.
Le tecniche PNL permettono infatti di assumere velocemente quella visione positiva di se stessi che è l’unica capace di mettere in moto il cambiamento nella direzione desiderata.
“Non c'è passione nel vivere in piccolo, nel progettare una vita 
che è inferiore alla vita che potresti vivere”.

Nelson Mandela


giovedì 22 settembre 2016

PESSIMISMO E RAPPORTI SOCIALI



L’eterna storia del bicchiere mezzo vuoto o mezzo pieno arriva anche a orientare l’esistenza delle persone.
Se nella vita si è imparato a sottolineare essenzialmente quello che NON va, quello che NON si è o NON si ha, si convive con un senso di costante insoddisfazione e di sfiducia che non permette neanche di attivare le risorse necessarie a raggiungere nuovi obiettivi positivi.
Se questo atteggiamento viene coltivato per molto tempo, più che aspirare a un proprio miglioramento, cui fondamentalmente non si crede, ci si applica gradualmente all’effimera soddisfazione di poter assistere all’auspicato fallimento altrui. In definitiva: mal comune mezzo gaudio.
Anche i rapporti sociali non possono non risentire di questo atteggiamento: amicizie e conoscenze vengono per lo più coinvolte in questo gioco, spesso testimoni di racconti non richiesti, denigratori nei confronti di conoscenze comuni; lamentele a fondo perduto, cioè senza una reale ricerca di una soluzione a un problema, me essenzialmente per ricevere commiserazione e uno dei risultati che si ottengono è che molti non accettano questo ruolo da “parafulmine” e si allontanano.
Un atteggiamento, dunque, davvero perdente del quale però, chiunque ne fosse vittima potrebbe decidere di liberarsene, ma il primo passo è riconoscerlo e capire che non vale la pena tenerselo stretto.
Il bicchiere mezzo pieno invece ti sintonizza a un sentimento di gratitudine per quello che già hai e che sei e porta a coltivare la fiducia in possibili nuovi traguardi da conseguire. Ti aiuta ad assumere un ruolo attivo per la tua vita, guardi ai problemi pensando alla soluzione, convinto di trovarla. Ti rallegri per il successo altrui e semmai lo consideri un modello da seguire e la tua fiducia diventa a sua volta contagiosa per gli altri.
Tutta un’altra storia…e un’altra vita. 



"Non mettermi accanto a chi si lamenta senza mai alzare lo sguardo, 
a chi non sa dire grazie, a chi non sa accorgersi più di un tramonto.

Chiudo gli occhi, mi scosto di un passo.
Sono altro.
Sono altrove".
(Alda Merini)


:)